Xiaomi A2 lite con Android Pie – best buy

Da qualche mese stiamo provando il dispositivo Xiaomi A2 lite, telefono di fascia bassa del famoso produttore Cinese che ci sta dando diverse soddisfazioni, vediamo perché.

Qualche giorno fa essendo parte di quei telefoni legati alla distribuzione Android ONE, è stato aggiornato a Android Pie. Ultima versione del sistema operativo del robottino verde Pie porta con sé ulteriori migliorie a un dispositivo già di per se molto valido e performante. ma andiamo con ordine.

Abbiamo deciso di provare il telefono per alcuni motivi: in primis, il prezzo decisamente concorrenziale (circa 190 CHF/170€) poi perché tutti parlano bene del produttore e anche perché incuriositi dal sistema operativo a bordo. I telefoni Android ONE sono una serie di smartphone che eseguono il sistema operativo Android non modificato. Si tratta di uno standard tecnico hardware e software creato da Google per offrire un’esperienza utente coerente e una maggiore sicurezza tramite frequenti aggiornamenti. una bella cosa a nostro parere. Unica nota negativa se così si può dire, i dispositivi sono “stock” cioè hanno pochissime personalizzazioni del produttore. Quindi in questo caso nessuna blasonata interfaccia MIUI di Xiaomi ma un semplice sistema Android puro e semplice.
Il telefono in prova è la versione 64 Gb + 4 GB di ram ma esiste anche nella versione 32/3 un po’ pochino a nostro parere.
Le altre specifiche del dispositivo sono un processore  Qualcomm MSM8953 Snapdragon 625, Octa-Core che lo fa girare decisamente bene, un ottima batteria ad alta capacità da 4000mAh che fa fare quasi due giornate di intenso utilizzo e il triplo slot di carte che permette  di avere contemporaneamente due sim e un espansione di memoria fino a 256 GB.
Il Display con notch FHD da 5.84″, Full-Screen in 19:9 è molto Luminoso e ben calibrato, mentre le fotocamere posteriori (12+5 MP, Large Pixel da 1,25 um) sono forse l’unica grossa pecca di questo telefono. Foto senza lode e nella media di un base di gamma. Ma a questo prezzo non ce la siamo sentita di sindacare e nemmeno sui video, decisamente anche loro non al top.
Manca l’NFC, la ricarica wireless e non è IP68 ma visto il target di questo prodotto non ci siamo stupiti più di tanto. In confezione troviamo oltre al caricabatteria anche un comodo bumperino di protezione in silicone morbido. Una bella sorpresa. Il sensore di sblocco è posto dietro. Preciso ma non perfetto.
Nel complesso comunque un telefono che ci è piaciuto davvero, usabile e che non si impunta mai anche nelle situazioni di stress. Molto reattivo e con quel plus di Android ONE che abbiamo apprezzato nell’uso quotidiano. Molto consigliato, davvero un best buy del momento.

GPG Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *